🇮🇹(COVID19) Vidra aderisce all'iniziativa Solidarietà Digitale del Ministero dell'Innovazione - Abbonamento gratuito per 3 mesi

Aprire un negozio online: step e forme giuridiche per farlo

Claudia Dagnello14 maggio 2020

Vuoi sapere come aprire un negozio online, quali sono le forme giuridiche da rispettare e gli step da seguire? 

Benissimo, oggi vedremo tutto nel dettaglio per toglierti qualsiasi dubbio tu possa avere.

Pronto?

Mettiti comodo, partiamo subito!

1. Individuare la giusta Forma Giuridica per aprire un negozio online

aprire un negozio online forma giuridica

Sappiamo bene che per aprire un negozio online a norma di legge bisogna accertarsi di avere tutto in regola, svolgere diversi adempimenti e preparare qualche documento che possa attestare il nostro progetto.

Ma da dove partire?

Sicuramente tra le prime cose di cui dovremmo preoccuparci prima di aprire un ecommerce è l’individuazione della giusta forma giuridica!

Ci sono diversi modi per “inquadrare” il tutto: 

  1. Ditta o impresa individuale: solitamente una soluzione adottata per gestioni semplici, per mantenere le spese ridotte e, soprattutto, se non ci sono soci oltre te (che sei il titolare);
  2. Società (SRLS, SRL, SPA): potrai intuire che in questo caso parliamo di una gestione un po’ più complessa, di spese maggiori e che, naturalmente, prevede la presenza di soci per il titolare (fattore sempre utile per essere agevolati sotto ogni punto di vista).

La scelta è puramente personale e dipende da cosa intendi creare nel corso del tempo.

Aprire un negozio online equivale ad aprire una vera e propria attività infatti, se ci pensi bene, stai avviando un business a tutti gli effetti.

Allo stesso tempo, sarai agevolato dal fatto che non si tratta di un negozio fisico, ma ciò non vuol dire che non bisogna porci comunque la stessa attenzione, specie per regolamentare le operazioni secondo la legge italiana.

2. Partita IVA: serve per aprire un negozio online?

aprire un negozio online partita IVA

In molti si chiedono se serva, o meno, la partita IVA per aprire un negozio online e la risposta è solo una: dipende.

Esatto, come nel caso precedente, tutto cambia in base a ciò che vuoi fare nel concreto e agli obiettivi che ti poni.

Se il tuo sogno è quello di creare un ecommerce di tutto rispetto e avviare un business basato sulle vendite online, allora aprire la partita IVA sarà d’obbligo.

Alla base di questo ragionamento c’è un unico fattore: si tratta di un’attività continuativa che durerà nel tempo.

Se, invece, vuoi solo vendere qualcosa online in modo occasionale non ci sarà alcun bisogno della partita IVA.

Questo si applica quando si vuole vendere qualcosa ad un altro privato attraverso un annuncio su uno dei tanti portali online che ti permettono di farlo. 

In quel caso, se ad esempio stai vendendo il tuo vecchio smartphone a qualcun altro, non avrai problemi a farlo senza essere un lavoratore autonomo.

Perciò, per rispondere alla domanda iniziale: se vuoi aprire un vero e proprio negozio online avrai necessariamente bisogno della Partita IVA e gli step da seguire saranno esattamente gli stessi previsti per l’apertura di un negozio fisico.

Quindi, dovrai fare attenzione al codice ATECO pensato apposta per il commercio elettronico e attraversare 3 fasi importanti:

  1. Iscriverti al registro delle imprese
  2. Registrarti all’INPS
  3. Presentare la segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)

Fatto questo, sarai pronto per aprire il tuo negozio online senza alcun problema!

3. Norme e obblighi da rispettare per aprire un negozio online

aprire un negozio online norme da rispettare

Se vuoi aprire un negozio online, devi mettere già in conto che la trasparenza di intenti e informazioni dovrà essere una tua priorità.

Nel rispetto delle regole, dei tuoi clienti e dei dati che un sito web deve obbligatoriamente avere, ecco cosa non potrà mancare nel tuo ecommerce:

  • Privacy Policy: si tratta di una dichiarazione in cui viene spiegato, in maniera dettagliata, in che modo vengono raccolti, gestiti, utilizzati e divulgati i dati degli utenti che visitano il sito web;
  • Cookie Policy: sono informazioni che vengono salvate sul browser degli utenti quando visitano il tuo ecommerce e la policy serve ad informarli di questo;
  • Politica di reso e rimborso: molto importante per informare gli utenti delle tue condizioni generali di vendita e per aiutarli a comprendere cosa aspettarsi da te quando acquistano un tuo prodotto o servizio;
  • Conferma dell’ordine: si tratta di un documento che dovrai necessariamente inviare al tuo cliente dopo che ha effettuato un acquisto per poter confermare il tuo ordine, solitamente viene fatto attraverso email.

Inoltre, sembrerà scontato, ma è anche necessario rispettare alcuni obblighi morali, come: non essere un truffatore, un ladro, non aver commesso reati contro l’igiene, ecc.

Insomma, per aprire il tuo negozio online sarà fondamentale avere una fedina penale pulita!

Quanto costa aprire un negozio online?

quanto costa aprire un ecommerce

Siamo quasi arrivati alla fine di questa piccola guida in cui cerchiamo di capire come aprire un negozio online e ora siamo arrivati alla fatidica domanda: quanto costa?

Partiamo dicendo che, innanzitutto, costa sicuramente meno che aprire un negozio fisico. 

Questo perché non dovrai addossarti spese per quanto riguarda affitto, luce, gas e qualsiasi altro tipo di bolletta a cui solitamente bisogna far fronte in una normale attività commerciale.

Tuttavia, qualcosa da pagare c’è sempre, ma non preoccuparti: si tratta di spese essenziali e necessarie per l’avvio di un’attività online che non graveranno così tanto.

In particolare, i costi cambiano a seconda della forma giuridica scelta, ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta!

Per quanto riguarda la ditta o impresa individuale, le spese da addossarsi sono:

  • Iscrizione registro delle imprese: si tratta di circa 200€
  • Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA): il prezzo può andare dai 50€ ai 1000€
  • Commercialista: sarà fondamentale per la gestione contabile e parte dai 300€ circa annuali 

Se parliamo di una società, invece, dovremmo prendere in considerazione entrambi i casi:

  1. SRL: una società a responsabilità limitata il cui costo di costituzione è di circa 1500€
  2. SRLS: una società a responsabilità limitata semplificata che, solitamente, prevede un costo di circa 400€

In più, come nel caso della ditta individuale, sarà necessario pagare un commercialista per la gestione della propria contabilità e, in questo caso, parliamo di un costo di circa 1000€ all’anno vista la complessità giuridica di una società.

Ultimo punto da considerare per l’apertura di un ecommerce: se vuoi vendere alimenti online dovrai procurarti diverse documentazioni come il certificato HACCP e l’attestato SAB.

Si tratta di importanti documenti che certificano la conoscenza di tutte le regole di igiene, conservazione e sicurezza ed è possibile ottenerli facendo un corso specifico (organizzato dalla Regione, dall’ASL o da enti accreditati) all’interno della città di appartenenza.

Ora sai (quasi) tutto quello che ti serve per aprire un negozio online!

5. Come aprire un negozio online

aprire un negozio online con vidra

Poco fa ho detto che sai quasi tutto quello che ti serve per aprire un negozio online e il motivo è molto semplice: non abbiamo parlato di come crearlo!

Infatti, è un po’ difficile riuscire a vendere online senza avere prima un ecommerce, non credi?

Ecco perché ho voluto aggiungere questo quinto, ultimo, nonché importantissimo punto che potrà determinare la nascita del tuo business online, o meno.

Solitamente, aprire un negozio online è qualcosa che spaventa molte persone a causa della complessità che richiede. Tutti credono che servano mille esperti diversi e tanto tempo libero da dedicare totalmente a questa causa.

Addirittura alcuni aspettano più di un anno prima di iniziare, incredibile!

Ma perché dico che è assurdo?

Perché noi di Vidra ti permettiamo di fare questo in pochissimi minuti con pochi semplici click!

Non ci credi?

Sappi solo che offriamo Vendita, marketplace, pagamenti e spedizione, tutto in un’unica piattaforma, la nostra.

Ecco cosa Vidra ti permetterà di fare:

  1. Creare l’ecommerce: come prima cosa, potrai creare il tuo negozio online in pochi minuti, scegliendo il tuo tema preferito tra quelli disponibili, personalizzandolo e iniziando subito a vendere;
  2. Gestire le spedizioni: risparmierai tempo e denaro grazie ai nostri accordi con le diverse compagnie di spedizione, in più potrai acquistare e stampare in pochi secondi le lettere di vettura per i tuoi ordini;
  3. Vendere su Marketplace: ci stiamo attivando al meglio per te, infatti a breve potrai moltiplicare i tuoi guadagni gestendo facilmente le vendite su Amazon, ebay e tanti altri marketplace.

Insomma, potrai aprire il tuo negozio online in pochi semplici click, gestire vendite e spedizioni da un’unica piattaforma per non perdere traccia di nulla, risparmiando tempo, aumentando le vendite e ottimizzando il tuo business al 100%.

Cosa stai aspettando ancora?

Se tutto questo ti ha incuriosito almeno un po’, prova gratuitamente Vidra e scopri subito le sue potenzialità!

Se, invece, non sai ancora da dove partire iscriviti alla nostra newsletter per scoprire e rimanere aggiornato su questo vasto mondo: riceverai tanti consigli ed esempi di ecommerce vincenti che stanno facendo la differenza sul web!

Cosa aspetti? Apri il tuo negozio online già oggi!

Prova Vidra e vedrai la differenza.

Registrati subito o contattaci