Colori e psicologia: l’incontro nel web

8 agosto 2019

Il colore è un mezzo per esercitare sull'anima un'influenza diretta

(Vasilij Kandinskij)

Quando nel 1912 il celebre pittore enunciava le sue teorie, mai avrebbe potuto immaginare la mole di studi dedicata alla psicologia del colore. Anche in quel mondo così lontano dalle sue tele, il web.
In un articolo dedicato abbiamo parlato dell'importanza dei visual content per l'affermazione del vostro brand, all'interno di un progetto ben preciso che vede al primo posto l'instaurarsi di una relazione di fiducia con i clienti. Grazie anche ai contenuti visivi devi essere bravo nel convogliare l’attenzione su quello che proponi, attraverso uno stile coerente, omogeneo e facilmente distinguibile già dall’home page: la pagina iniziale del tuo sito è come la vetrina di un negozio. Se è allestita in maniera curata e accattivante, il cliente è più invogliato a entrare.
La costruzione dell'immagine, dunque, passa attraverso tanti aspetti differenti, uno dei quali è proprio l'uso sapiente dei colori per quella che potremmo definire comunicazione indiretta e subliminale con i vostri utenti. Studi psicologici, infatti, dimostrano che ogni gradazione suscita particolari sensazioni emotive all’essere umano ed è associato a uno o più concetti, e pertanto non vanno mai usati a caso: oltre al buon gusto di scegliere gradazioni che si armonizzino tra loro, dunque, cerca di capire quali sia meglio usare e quali bandire, anche a seconda dei prodotti che vuoi offrire. Saranno un’estensione della tua personalità e un valido aiuto per canalizzare le vendite: è stato studiato che un uso consapevole dei colori può influenzare fino al 90% delle decisioni impulsive negli acquisti.

Per quanto non si possano formulare teorie scientificamente convalidate (perché in fondo ogni gradazione ha una vita propria a seconda del contesto in cui è inserito, delle esperienze e dei gusti personali) è comunque possibile indicare le due prime macroscopiche distinzioni, che operano sulla psiche effetti universalmente riconosciuti: 

  • colori caldi: giallo, rosso, arancione e tutte le loro relative sfumature (marrone, ocra etc.) richiamano gli effetti benefici del sole e la positività della loro influenza sul nostro corpo e la nostra psiche. Sono colori che danno una sensazione di calore e ci avvolgono in un abbraccio confortevole e stimolante; 
  • colori freddi: verde, blu, violetto, indaco con le loro sfumature e tonalità (se il viola tendente al rosso è da considerarsi caldo, per esempio, quello che vira verso il blu è assolutamente un colore freddo). Rimandano alla calma e al rilassamento, al libero scorrere dei pensieri e alla calma interiore.

Per farti un’idea della quantità di emozioni e concetti a cui rimandano i colori dai uno sguardo a questa immagine sottostante: come puoi vedere, ognuno di esso è associato a più sensazioni a seconda della cultura di appartenenza. La nostra gira attorno al cerchio più esterno della ruota: divertiti a cercare il significato di ognuno… resterai affascinato e meravigliato. 

Il significato dei colori: una breve sintesi 

  • Rosso: è il colore del sangue, e quindi della forza, dell’azione e del coraggio, dell’irruenza ma anche del pericolo. Se usato correttamente esprime sensazioni molto positive: è il colore della sensualità, del desiderio e della passione. Alcuni studi hanno dimostrato che in presenza di questo colore, gli utenti acquistano di più e più rapidamente. È un colore che generalmente trova impiego in molti settori, ma occorre prestare attenzione per non appesantire la vista e la lettura dei contenuti; per questo si consiglia di usarlo nelle sue varianti più scure e in un certo senso più sobrie, come il bordeaux
  • Giallo: allegria e spensieratezza, energia e vitalità. Il colore del Sole rimanda all’ottimismo e alla gioia di vivere; è tanto rassicurante quanto vivace, e proprio per questo è meglio utilizzarlo in contesti giovanili e sferzanti (sarà per questo che è il colore usato per le emoticons?!). Per quanto bello e creativo, potrebbe suggerire un’idea di frivolezza e mancata professionalità in siti più “impegnativi”. Ottimo l’accostamento con il nero. 
  • Arancione: come tutti i colori caldi, è dinamico e accogliente, ma al pari del giallo è associato a situazioni più giovanili. Attira velocemente l’attenzione e, se combinato con colori come il blu o il viola, si esalta ulteriormente creando effetti di grande visibilità. 
  • Blu: è un colore molto usato nel marketing e nella comunicazione d’impresa in generale. È rilassante, positivo, ispira tranquillità e calma e invita alla razionalità; non solo, è un colore che richiama a valori fondamentali per chi si occupa di e-commerce, come la fiducia e la serietà, la professionalità e l’onestà. È consigliabile usarlo in modo che non appaia eccessivamente freddo e distaccato, magari in combinazione con colori che ne esaltano le qualità ma ne attenuino l’eccessivo tono di distanza che potrebbe assumere. Rimanda anche a un’estrazione sociale elitaria e aristocratica. 
    Skypoint fa del blu il suo colore di punta; non a caso vende prodotti astronomici: quale colore migliore di quello del cielo... bello, distensivo, infinito e quindi portatore in un certo senso di idee di libertà. È il classico esempio in cui il colore è perfettamente aderente ai prodotti venduti.
  • Verde: anche il verde ha un carattere distensivo e rassicurante. Assume connotazioni differenti in base alle tonalità: quando è più acceso si adatta meglio a un pubblico giovanile, mentre nelle sfumature più scure assume una connotazione più elegante. È il colore per eccellenza della natura e per questo si fa portatore di tutti i benefìci che da essa derivano: quiete, calma interiore, crescita vitale. È il colore perfetto per chi vuole proporre prodotti legati a questa sfera, come nel caso di prodotti biologici o cosmetica naturale. 
    È il caso di Erbolario, l’azienda di cosmetici che punta a messaggi di naturalezza, sostenibilità ambientale e, come è scritto sul sito, alla divulgazione di un’anima green. Il verde del sito si alterna ai colori delle linee dei prodotti, che, non a caso, ricordano la materia prima di cui sono composti.
  • Viola: è il colore della spiritualità, del misticismo ma anche della bellezza. A seconda delle sfumature, sa essere molto sensuale e per questo richiama la femminilità (non a caso è un colore che piace moltissimo alle donne e poco agli uomini). Attenzione al suo utilizzo, perché potrebbe risultare poco gradito in quanto associato a sentimenti come la malinconia. 
  • Marrone: è il colore che rimanda immediatamente alla madre terra, al legno, alla forza della natura e a una piacevole sensazione di caldo e di accogliente. La tonalità che tende al beige illumina grafiche più scure e conferisce un tocco di eleganza. Inoltre, si può certamente dire che è un colore molto maschile e che quindi è più idoneo a concept grafici in cui il principale destinatario è l’uomo. 
    Un ottimo esempio per questo colore lo troviamo nella combinazione armonica delle sue sfumature nel sito dell’amaro Montenegro: il marrone terroso si alterna alla luminosità dell’ocra e del beige ed evoca sentimenti di contatto con la natura e spirito d’avventura che si ritrovano, coerentemente, anche nelle pubblicità televisive. 
  • Rosa: gentilezza, femminilità, amore, delicatezza. Nella nostra cultura molto spesso è associato al mondo puerile. 
  • Bianco: considerato troppo spesso erroneamente una sorta di non colore, quasi fosse come uno sfondo neutro adattabile in ogni contesto, in realtà è importantissimo e va usato nel corretto modo per suggerire un messaggio di ordine, pulizia ed eleganza (pensate all’uso che Apple fa di questo colore); diventa asettico solo se il contesto in cui inserito denota una certa trascuratezza. 
  • Nero: è un colore molto particolare perché può esaltare lo stile del vostro sito e donargli particolare charme, ma se predomina senza saperlo usare, il resto tende a sparire e potrebbe risultare pesante. Elegante sì, ma con equilibrio e parsimonia. Il nero è un colore che va usato con sapienza, come nel sito di Modesto Bertotto

Qualunque siano i tuoi colori preferiti, cerca di rispettare essenzialmente due requisiti:

  • sceglili adeguati al prodotto e, più in generale, al tuo brand
  • utilizza sempre la stessa palette di colori e la stessa impostazione grafica: devi essere riconoscibile fra molti.

Prova Vidra e vedrai la differenza.

Registrati subito o contattaci