🇮🇹(COVID19) Vidra aderisce all'iniziativa Solidarietà Digitale del Ministero dell'Innovazione - Abbonamento gratuito per 3 mesi

E-Commerce: 8 modi per attirare più clienti e aumentare le vendite

Claudia Dagnello27 febbraio 2020

David Meerman Scott, grande esperto americano di strategie di marketing e di vendita online, un giorno disse che il web marketing permette di fornire contenuti utili nel preciso momento in cui la persona li sta cercando.

È solo una semplice frase che però contiene un significato potentissimo e cerca di trasmetterci una lezione fondamentale: tutti sono alla ricerca di qualcosa, sempre, 24 ore su 24 e noi possiamo essere quel qualcosa.

Ma come facciamo a posizionarci nella loro mente? Come facciamo a proporci? Come possiamo essere la risposta alle loro domande?

Se sei qui è perché, quasi sicuramente, l’avrai già capito: creando un e-commerce, ovvero, un proprio negozio online.

Fatto questo la strada non diventa tutta in discesa, anzi, bisogna rimboccarsi le maniche e capire esattamente come attirare più clienti sul proprio ecommerce, aumentando le vendite online.

Bene, proprio per questo oggi vedremo 8 strategie testate e verificate che ti spiegheranno esattamente cosa fare per raggiungere più visitatori, trasformarli in clienti e aumentare il tuo fatturato.

Pronto? Si comincia!

1. Creati una Reputazione Online a 360°

reputazione online per aumentare le vendite

Crearsi una buona reputazione online non è semplice, specie per un e-commerce che deve fronteggiare tanti e diversi fattori.

Tuttavia, lo sforzo vale la pena, perché mostrare ai tuoi potenziali clienti decine e decine di recensioni positive, potrà solamente convincerli ulteriormente a comprare qualcosa da te.

Questo potrà davvero cambiare i tuoi risultati a fine mese!

Ma su cosa concentrarci esattamente? E di che tipo di recensioni parliamo?

Le valutazioni dei clienti di solito si riferiscono sempre ai prodotti o ai servizi che hanno acquistato. Spesso e volentieri ci sono delle stelline, da un minimo di 1 ad un massimo di 5, che segnano il grado di soddisfazione.

Allo stesso tempo, viene data a tutti la possibilità di lasciare un commento e qui chiunque potrà scrivere ciò che vuole.

Questo vuol dire che alcune recensioni potranno essere ottime, ma altre potranno anche essere pessime e sono proprio quelle da evitare.

Ma come possiamo impedire che i clienti scrivano delle cose negative sul nostro conto?

Domanda semplicissima, risposta altrettanto semplice: non dobbiamo dargliene motivo.

Ebbene sì, non c’è trucco e non c’è inganno, è tutto qui: dobbiamo trattare sempre egregiamente i nostri clienti, farli sentire coccolati. A partire dal modo in cui facciamo arrivare i prodotti nelle loro case, per poi finire all’assistenza clienti che mettiamo a disposizione.

Solo questo ci permetterà di ottenere sempre e costantemente ottime recensioni, non soltanto sui nostri prodotti o servizi (che, ovviamente, dovranno essere di alta qualità), ma anche sul nostro modo di operare.

Ti è mai capitato di fare un giro su Trip Advisor? Anche se la gente recensisce per lo più il cibo dei ristoranti, potrai trovare tantissime altre opinioni rivolte direttamente ai camerieri, ai titolari e, in generale, a come sono stati trattati dallo staff.

E fidati se ti dico che simili fattori potranno davvero attirare più clienti sul tuo ecommerce!

2. Attenzione ai Trends e alle Preferenze del tuo Target 

trend di mercato per raggiungere più clienti

Hai mai pensato che le ricerche di mercato potrebbero aumentare le vendite del tuo ecommerce?

Difficile a dirsi, eh? Eppure è vero!

Una delle regole più importanti per chi si ritrova nel settore del commercio è sicuramente quella di capire a fondo il proprio target di riferimento e quindi il cliente finale.

Si dice sempre che un buon prodotto colma un’esigenza sul mercato, ma se ce n’è più di uno come funziona?

Bene, qui inizia la famosa e tanto odiata concorrenza.

Potrei darti diversi consigli per abbattere la concorrenza: creare un prodotto nuovo, innovativo, originale, avere un prezzo competitivo, lavorare sul proprio personal brand e tanto, tanto altro.

Ma la cosa che spazza via la concorrenza più di tutte è non averla affatto.

Però, aspetta, cosa intendo dire con questo?

Immagina di ritrovarti magicamente in un un mondo in cui gli ombrelli non sono ancora stati inventati, tu non vedresti l’ora di fabbricarne uno per avere il monopolio assoluto su questo prodotto, non è vero?

Ma perché avresti il monopolio? Perchè non c’è concorrenza e l’unico a colmare un’esigenza sul mercato saresti tu, chiaramente!

In questo caso, il meccanismo che devi immaginarti è simile.

Anche se ci troviamo in un mondo in cui tutto ci sembra ormai già fatto, già scritto e già creato, puntualmente ogni anno spunta fuori qualcosa di nuovo che fa impazzire la società e fa arricchire qualcuno!

Ma com’è possibile questo?

Molto semplice: quell’abile imprenditore avrà fatto le sue ricerche, delle ricerche di mercato per l’esattezza.

Si sarà anche confrontato con degli esperti per stabilire quali sono i trend di ogni anno, come cambiano e cosa preferisce solitamente la gente in un settore piuttosto che in un altro.

Fatto questo, avrà tirato le somme e avrà deciso, pianificando il tutto alla perfezione, in quale settore di mercato ancora scoperto iniziare a puntare.

Quindi, alla fine, cosa voglio dire con questo?

Che dobbiamo sempre diversificare la nostra attività dalle altre, altrimenti non ci saranno mai motivi per farci preferire rispetto a qualcun altro.

E, altra cosa molto importante, imparare a giocare di lungimiranza potrebbe davvero influire positivamente sul nostro successo economico, bisogna solo imparare a leggere i dati senza dimenticarsi che dietro di essi si nascondono importanti comportamenti umani.

3. I Dettagli non sono tutto, ma possono aiutare

Ho visto compiere questo errore a troppi ecommerce e adesso devo proprio dirlo: la scarsa attenzione ai dettagli danneggia gravemente te e chi ti sta intorno!

Gestire un negozio online non è semplice, ma lo diventa un po’ quando si cerca di entrare nella mente delle persone, ripercorrendo tutto il ragionamento che sta alla base di un acquisto.

È chiaro che i dettagli giochino una parte molto importante nell’incremento delle vendite!

Un sito web ben curato fa la sua grande figura, un’esperienza utente ottimale sia da desktop che da smartphone è necessaria, delle foto professionali di ciò che stai vendendo stanno alla base di ogni regola di marketing che si possa avere.

Le persone vogliono sempre vedere ciò che stanno per acquistare, voglio dire, si tratta pur sempre di una spesa per loro. Quindi perché non impegnarci per farla sembrare un investimento?

Permettiamo ai clienti di guardare il prodotto, di ingrandire le immagini, di scorgere diverse angolazioni, insomma tutto quello che è necessario affinché si immaginino felici, a casa, con il nostro prodotto tra le loro mani.

Esatto, bisogna giocare con il potere dell’immaginazione, perché è potentissimo e sconfinato, ma non potrai mai riuscirci se non fornisci abbastanza contenuti per far originare nella mente delle persone un’idea ben definita di ciò che stanno per comprare.                        

i dettagli per incrementare le vendite online

Un’altra spinta viene data dalle descrizioni persuasive.

Ma cosa si intende esattamente per “persuasive”?

Sono delle descrizioni che cullano l’utente tra parole soffici, convincenti e motivazionali. 

Assolutamente orientate alla vendita, riferite al tuo prodotto, ma in grado di entrare nella mente del cliente e fargli leggere esattamente ciò che vuol sentirsi dire per avere quell’input in più da spingerlo all’acquisto.

Questa è la sottile arte del copywriting, ma magari ne parleremo in un altro articolo.

Insomma, penso avrai capito: 

Vuoi attirare più clienti sul tuo ecommerce? Inizia dai dettagli!

4. Non fare Distinzioni tra Ospiti e Clienti Abituali

acquisti online su ecommerce per tutti

Mantenere un approccio inclusivo, potrà permetterti di attirare molti più clienti, aumentando le tue vendite.

Ma cosa intendo esattamente per approccio inclusivo?

Come dice la parola stessa, il senso è quello di non escludere nessuno, di non fare distinzioni.

E come si applica questo discorso ad un ecommerce?

Molto semplice: la soluzione è quella di dare a tutti la possibilità di fare un acquisto sul nostro negozio online, anche a coloro che non presentano un profilo registrato.

Ebbene sì, tantissimi e-commerce (e penso l’avrai notato anche tu) permettono di effettuare un acquisto solo se si è iscritti al sito web e quindi è necessario creare un proprio account, avere un nickname e relativa password da inserire ogni volta che si intende comprare qualcosa.

Questo sicuramente permette al proprietario del sito web di monitorare le abitudini di acquisto del proprio utente, così da proporgli prodotti relativamente vicini ai suoi gusti.

Insomma, il tutto viene fatto per offrire un’esperienza più personalizzata possibile.

Tuttavia, per quanto la personalizzazione si riveli, spesso e volentieri, il segreto alla base di un possibile incremento delle vendite, è anche vero che il tempo è una risorsa che in pochi hanno.

Esatto, perché accedere ogni volta che bisogna effettuare un acquisto o essere sul punto di acquistare qualcosa e poi vedersi quel pop-up che ti obbliga a creare un account è piuttosto snervante quando si va di fretta.

Spesso vorremmo solo comprare ciò che ci piace nel minor tempo possibile (anche per questo Amazon ha creato delle soluzioni one-click).

Perciò, cosa sto cercando di dirti alla fine?

Che sarebbe davvero meglio se non rendessi l’iscrizione al sito web obbligatoria, in modo tale che tutti possano effettuare degli acquisti in totale comodità.

E proprio perché riuscire a tracciare i movimenti dei propri clienti è importante, potresti tranquillamente chiedere l’iscrizione dopo l’avvenuta vendita, magari mandando proprio un’email ed offrendo uno sconto sul prossimo acquisto (o addirittura una spedizione gratuita) se ci si registra al negozio online.

Insomma, il punto è che queste soluzioni sono davvero infinite, devi solo trovare la giusta combinazione che possa permetterti di portare più visitatori sul tuo sito web.

5. Se il tuo Customer Care funziona, sei a metà del lavoro

assistenza clienti per incrementare la soddisfazione

È risaputo che un cliente insoddisfatto parlerà di te a molte più persone di quelle che, invece, raggiungerà un cliente soddisfatto.

I clienti sono sia la nostra malattia che la nostra cura, per questo dobbiamo metterli al primo posto e cercare di accontentarli in qualsiasi modo ci è possibile.

Il segreto per rimanere nella loro mente è coccolarli e farli sentire costantemente considerati e importanti.

Ogni loro problema, per quanto piccolo possa essere, deve essere trattato sempre con la massima serietà ed essere risolto tempestivamente.

È necessario che le persone sappiano che siamo lì per loro e che non importa quante volte ci scrivano, siamo sempre a disposizione per fornire chiarimenti e soluzioni.

Come credi che Amazon sia diventato così importante a livello internazionale? Uno dei suoi punti di forza è proprio l’assistenza clienti che forniscono!

È un qualcosa che li contraddistingue da ogni possibile competitor, chiunque si sentirebbe più sicuro ad acquistare qualcosa su Amazon piuttosto che su Ebay, questo perché Amazon ha abituato il suo cliente ad una risorsa che in pochi mettono in risalto: il contatto umano.

Il customer care di Amazon è famoso in tutto il mondo, al punto da essere preso in esame come caso studio ed è stato accertato che una grande percentuale dei profitti dell’azienda è dovuta proprio a questo!

Il bello è che non serve poi così tanto per creare un ecosistema di questo tipo, ma in pochi ne danno la giusta importanza e così continuano a fornire un servizio di qualità mediocre e a rimanere un’alternativa a qualcuno di molto più importante.

6. Chiedi prima di Dare

questionari per aumentare le vendite del proprio ecommerce

Se c’è una cosa che proprio non ha senso, è fare un regalo a qualcuno senza conoscerlo, senza sapere di cosa avrebbe bisogno né quali siano i suoi gusti.

Cosa dovremmo fare, quindi, per regalare qualcosa di adatto a quella persona?

Sicuramente, una delle prime azioni da compiere, è quella di informarsi a riguardo e cercare di conoscerla un po’ meglio.

Ecco, più o meno è la stessa cosa anche con gli ecommerce.

In che modo? 

Molto semplice: prima di inserire un nuovo prodotto nel catalogo, apportare una modifica importante o qualsiasi cosa possa potenzialmente avere un grande impatto sul nostro business, dovremmo assicurarci che non sia qualcosa che vogliamo solo noi, ma anche i nostri clienti.

A questo punto, le soluzioni che ci si presentano sono tantissime, ma una delle cose più semplici è quella di somministrare un questionario a tutti i nostri utenti più attivi e porre tutte le domande le cui risposte potrebbero essere davvero significative per noi.

L’obiettivo è quello di iniziare a perseguire una strada, piuttosto che un’altra, con la certezza che le possibilità di errore siano ridotte al minimo perché abbiamo già fatto delle ricerche alla base e sappiamo che i nostri utenti sarebbero favorevoli ad una modifica di un certo tipo.

Somministrare un questionario non è nulla di troppo difficile, ti basterà utilizzare Typerform e inserire tutte le domande più interessanti e importanti per te ed il tuo business.

Dopodiché, potrai inviare il tutto per email o raggiungere i tuoi clienti direttamente sui Social Media più utilizzati. 

Naturalmente, se avrai qualcuno a seguirti in tal senso, il tutto ti risulterà molto più semplice.

Prova ad applicare questi piccoli consigli e vedrai aumentare le vendite del tuo ecommerce poco a poco!

7. Sconti, Promozioni e Omaggi non sono spese, ma investimenti

Lo so, lo so, molto spesso queste cose ti sembrano solo delle perdite di tempo, dei regalini da fare ad utenti sfuggenti alla ricerca del risparmio economico occasionale.

In effetti hai ragione, molti agiscono in questo modo.

Tuttavia, è anche vero che tanti altri sono diversi e stanno solo aspettando una spinta in più per approcciarsi per la prima volta al tuo negozio online.

promozioni per attirare più clienti sul proprio ecommerce

Metti sempre in conto che siamo su Internet e che fidarsi delle persone è diventata forse una delle difficoltà più grandi che può incontrare un cliente online.

Proprio per questo, spesso e volentieri, abbiamo solo bisogno di quel piccolo input che possa farci avvicinare ad una realtà che abbiamo già adocchiato da tempo, così da essere certi che si tratta di qualcuno di realmente affidabile.

La fiducia si conquista poco a poco, una grande parte la fanno proprio le recensioni online di cui abbiamo parlato poco prima.

Allo stesso tempo, ci sono quei piccoli regali che possono essere fatti ai propri clienti e che sicuramente potrebbero portarti un grande ritorno sull’investimento.

Esatto, hai capito bene, si tratta di un investimento, non di una spesa.
È questa la mentalità che devi adottare.

Per avvicinare qualcuno al tuo ecommerce, puoi proporre uno sconto sul primo acquisto, offrire una promozione in occasione di una determinata festività o, ancora, regalare un piccolo omaggio o l’intera spedizione sul primo ordine.

Anche qui, come ripeto sempre, le possibilità sono infinite e tutte ti permetteranno di fidelizzare al meglio il tuo cliente.

Internet, infatti, ci mette a disposizione un mondo di opportunità e possiamo decidere di coglierle o giocarcela come meglio crediamo.

L’importante è che, se si vogliono raggiungere più clienti online, ci si metta nei loro panni e si prendano delle decisioni di conseguenza a ciò che potrebbero pensare, preferire o apprezzare.

8. La personalizzazione è tutto, anche negli e-commerce 

la personalizzazione per aumentare i clienti online

In uno di questi punti ho fatto un accenno alla personalizzazione, dicendo che permette nell’effettivo di incrementare le proprie vendite e di tenere i clienti stretti a sé.

Ma se è un fattore così importante allora perché solo in pochi lo sfruttano a dovere?

Perché non tutti sanno esattamente cosa vuol dire o, ancora, cosa personalizzare nel concreto.

Se c’è una cosa che, fra tutte, deve essere personalizzata in un ecommerce è proprio la home che viene presentata all’utente.

L’esempio che mi sento di farti, di nuovo, è proprio quello di Amazon: quando tu accedi al tuo account e vai sulla home, secondo te è uguale a quella di un tuo amico?

Rispondo io per te: no, non lo è assolutamente.

Questo perché tu ed il tuo amico avete dei gusti differenti, interessi differenti e quindi farete anche ricerche differenti, motivo per il quale la vostra home rispecchierà pienamente le vostre preferenze, segnando anche i prodotti visti di recente, così da non scordarli.

Il tutto viene sistemato a tavolino per portarti a fare un acquisto dopo l’altro, grazie ad un algoritmo che ti mostra tutto quello che potrebbe potenzialmente piacerti.

Non sarebbe meraviglioso adottare la stessa soluzione per il tuo ecommerce?

In questo modo, i tuoi clienti riceveranno costantemente suggerimenti su cosa acquistare in relazione alle loro ricerche o ai loro acquisti più recenti.

Insomma, implementare tutto questo nel tuo negozio online non potrà far altro che aumentare le vendite e portare il tuo business ad un livello più alto!

Continua ad aggiornarti su tutte le novità che riguardano gli ecommerce e scopri gli ultimi miglioramenti e modifiche che ti permetteranno di raggiungere molti più clienti, clicca qui!

Non hai ancora un negozio online, ma stai pensando di crearne uno? 

Non impazzire ulteriormente, prova gratuitamente Vidra e goditi la possibilità di creare un ecommerce in soli 5 minuti!

Prova Vidra e vedrai la differenza.

Registrati subito o contattaci