🇮🇹(COVID19) Vidra aderisce all'iniziativa Solidarietà Digitale del Ministero dell'Innovazione - Abbonamento gratuito per 3 mesi

Email marketing per ecommerce: la giusta strategia per partire

Claudia Dagnello16 aprile 2020

Hai sentito parlare di queste strane strategie di email marketing per ecommerce e ora vuoi capirci di più per sapere se può fare, o meno, al caso tuo?

Sei nel posto giusto!

Oggi vedremo esattamente cosa significa email marketing, in cosa consiste e come potrai applicare tutte queste conoscenze al tuo negozio online per attirare più clienti e aumentare le vendite.

Sei pronto? Iniziamo!

Email Marketing per Ecommerce: cos’è 

cos'è email marketing per ecommerce

Partiamo dalle basi e spieghiamo subito cosa significa email marketing e perché potrebbe essere utile al tuo ecommerce.

L’email marketing è un tipo di marketing diretto che ti permette di rimanere in contatto con i tuoi utenti in modo semplice, facile e veloce.

Infatti, ti basterà scrivere un’email per mandarla ad una lista di contatti infinita, comunicando a tutti il messaggio che vuoi trasmettere.

Attenzione però: questo messaggio non deve avere per forza dei fini commerciali, infatti, si può trattare anche solo di un’email di aggiornamento per i tuoi clienti.

Questo tipo di email sono sicuramente più apprezzate, per un semplice motivo: siamo bombardati da persone che vogliono venderci qualcosa perciò, non appena qualcuno si distacca dalla massa, ci sorprende e attira la nostra attenzione.

Non sottovalutare, poi, il potere dell’empatia: scrivere un messaggio più “umano” ai tuoi lettori creerà una relazione ancora più solida con loro, basata quasi sulla fiducia reciproca.

Insomma, tu non sei uno dei tanti venditori, tu sei loro amico e metti a disposizione i tuoi prodotti o servizi per il loro bene.

Il tuo ecommerce dovrebbe basarsi su questi principi ed è proprio questo il messaggio che deve passare dalle tue email.

Non avere paura di esporti!

Email Marketing per Ecommerce: come funziona

come funziona email marketing per ecommerce

Bene, ora che sai più o meno cos’è l’email marketing per ecommerce, cerchiamo anche di capire come funziona.

Ti va?

Anche in questo caso partiamo dalle basi: per ricorrere a questa strategia di marketing, come ti accennavo prima, avrai bisogno di una lista di contatti.

Cosa intendo con questo?

Intendo dire che dovrai cercare di raccogliere i dati di tutti quei clienti o potenziali tali che vorrebbero ricevere notizie, promozioni o offerte da te e, quindi, dal tuo ecommerce.

I modi per potersi esporre in questo senso sono tanti: potresti scrivere un post su Instagram (link), creare una campagna di Facebook Ads per il tuo ecommerce e, più in generale, comunicare online ai tuoi utenti la possibilità di iscriversi alla tua newsletter.

Facendo questo, creerai una mailing-list, nonché un database di persone che hanno accettato di ricevere informazioni da te!

Ora dovrai usare questi contatti con molta prudenza, ciò vuol dire che:

  1. Non dovrai esagerare con l’invio delle email, altrimenti risulterai spam;
  2. Non dovrai utilizzare quei dati per altri scopi se non per quelli specificati ai tuoi utenti;

A questo proposito, ti consiglio di leggere per bene tutto ciò che riguarda il GDPR, ovvero il regolamento generale sulla protezione dei dati, adottato dall’Unione Europea nel 2016 ed operativo dal 2018.

Non spaventarti, il senso di questa legge è proprio quello di regolamentare il trattamento dei dati personali e della privacy.

Quindi non c’è nulla di male, dovrai solo stare attento ad essere quanto più chiaro e trasparente con i tuoi utenti riguardo i modi in cui verranno utilizzati i loro dati.

Fatto questo, gestire l’email marketing per il tuo ecommerce ti sembrerà un gioco da ragazzi.

Ma vediamo meglio come procedere!

Email Marketing per Ecommerce: come procedere

come procedere con email marketing per ecommerce

Bene, siamo quasi a metà strada, adesso sai:

  • cos’è l’email marketing 
  • come funziona l’email marketing per ecommerce

Ora non ti resta che capire come potrai gestire il tutto una volta presi i dati dei tuoi clienti!

In questo caso la risposta è una sola: automazioni.

Ebbene sì, con questa particolare parola intendo proprio l’automatizzazione di tutto il processo di invio email per i tuoi clienti.

Magari ti sembrerà una stupidaggine, ma pensa di avere una lista di 10.000 contatti e di dover mandare ad ognuno di loro un’email al giorno o addirittura più di una!

Sarebbe un impegno folle, non credi?

Per questo esistono tanti diversi programmi che ti permettono di rendere automatico tutto questo.

Ma come funzionano esattamente?

È molto semplice: dovrai iscriverti, creare un profilo per il tuo ecommerce, inserire la lista dei clienti da contattare e iniziare a scrivere le email che vorresti mandare nei prossimi giorni o, addirittura, mesi.

Esatto, in una sola settimana potrai strutturare il piano d’azione del prossimo mese (o quanti ne preferisci!).

Questi strumenti online ti danno la possibilità di scrivere delle belle email, graficamente accattivanti, aggiungerci pulsanti per invitare l’utente ad eseguire una determinata azione e tanto altro!

Fatto questo, ti basterà impostare una data ed un orario di invio e, dopo, potrai goderti la magia dell’automatismo.

Infatti, il programma rispetterà esattamente le scadenze e le tempistiche che gli fornisci e invierà automaticamente le email ai tuoi clienti senza che tu debba muovere un solo dito.

Fantastico, vero?

In questo articolo su come pubblicizzare un sito ecommerce abbiamo parlato proprio di cos’è l’email marketing, quali sono alcuni argomenti che potresti trattare all’interno delle email e abbiamo anche consigliato l’utilizzo di alcuni programmi gratuiti come Mailchimp per iniziare in totale tranquillità e a costo zero. 

Email Marketing per Ecommerce: perché implementarlo

Ora che sai praticamente quasi tutto ciò che ti occorre per fare email marketing per il tuo ecommerce, ti sei chiesto perché potrebbe realmente esserti utile?

Vediamolo subito insieme e chiariamo tutte le tue idee.

Come ti dicevo prima, l’email marketing è una strategia che puoi sfruttare non soltanto per comunicazione pubblicitarie, ma anche per entrare più in contatto con i tuoi clienti (o potenziali tali).

Ma in quali occasioni esattamente potrebbe essere applicata?

Eccoti alcuni scenari che sicuramente ti ritroverai a fronteggiare ogni giorno:

1. Carrello Abbandonato

carrello abbandonato ecommerce email

Per carrello abbandonato si intende quel momento in cui un utente aggiunge alcuni prodotti al proprio carrello, ma alla fine non effettua l’acquisto.

Le motivazioni possono essere svariate.

Magari ci ha ripensato? Forse il prezzo non lo convince? Magari una festività si sta avvicinando e spera che tu possa applicare degli sconti?

Nessuno può saperlo, ma tu dovresti conoscere bene i tuoi clienti, quindi potresti formulare qualche ipotesi.

Le ipotesi ti porteranno lontano?

Forse sì, forse no, quindi a questo punto che ne dici di chiedere direttamente al tuo cliente perché non sta procedendo con l’acquisto?

Ecco cosa potresti fare: mandargli un’email automatica che riporti tutti gli articoli attualmente presenti nel suo carrello, così da ricordargli dei prodotti a cui era interessato.

Ancora nulla?

Bene, a questo punto potresti pensare di fargli uno sconto a tempo limitato.

Quindi, se deciderà di acquistare gli articoli entro un determinato periodo di tempo, riceverà una determinata percentuale di sconto.

Ancora nulla?

Allora forse potresti direttamente chiedergli il motivo che non lo spinge ad ultimare l’acquisto.

Non dovrai essere invadente, né insistente, permettigli di capire che tutto ciò che stai chiedendo è un feedback per migliorare il tuo lavoro ed il tuo metodo di approccio.

Con questo, ci colleghiamo al prossimo punto!

2. Chiedere Feedback 

chiedere feedback tramite email marketing ecommerce

Come dicevamo poco fa, l’email marketing per un ecommerce potrebbe essere molto utile anche per chiedere un feedback diretto ai propri clienti.

Il parere dovrà essere chiesto non soltanto quando c’è qualcosa che non va, ma anche quando l’utente ha avuto una bella esperienza.

Esatto, hai capito bene: per te dovrà essere fondamentale capire cosa stai facendo bene, per farlo meglio, ma anche capire in cosa sbagli, per risolvere il problema.

Insomma, in qualsiasi situazione ed in qualsiasi caso, una valutazione sarà sempre ben accetta e potrà aiutarti a lavorare meglio.

In questo modo comprenderai esattamente cosa si aspettano i tuoi utenti da te e saprai accontentarli a dovere.

Ovviamente, per ottenerla, non scegliere assolutamente un indirizzo “no-reply” ovvero “a cui non rispondere”. Oltre a sembrare una mail poco umana, non permetterà ai tuoi utenti di scriverti e quindi di relazionarti con te. 

Infatti, la fidelizzazione dei consumatori dovrebbe essere un obiettivo in cima alla tua lista.

Fidelizzare i clienti

fidelizzare clienti ecommerce tramite email

Stavamo dicendo, la fidelizzazione è tutto!

Cosa intendo dire con questo?

Ovviamente sarà molto importante aumentare il tuo bacino di utenza, cercando sempre di prendere nuovi clienti, ma non dimenticarti mai di chi ti ha già dato la sua fiducia!

Quello è un dono che dovrà essere trattato con cura, non capita tutti i giorni di conquistare la fiducia di un cliente.

I più grandi esperti di marketing dicono sempre che 10 clienti super fidelizzati, saranno sempre meglio di 100 clienti nuovi.

Questo perché sappiamo quello che lasciamo, ma non quello che troviamo.

Magari i nuovi clienti non sono completamente in target con ciò che offriamo, oppure sono sfuggenti o forse volevano solo fare un acquisto grazie ad una promozione dell’ultimo minuto, ma effettivamente non ritorneranno più sul nostro ecommerce.

E questo è ciò che vogliamo? Assolutamente no!

Noi vogliamo fidelizzare totalmente i nostri utenti, così da vederli ritornare di volta in volta.

In questo caso, l’email marketing per il nostro ecommerce potrà darci un aiuto non da poco: avremo la possibilità di parlare direttamente con i nostri clienti, coccolarli ed accontentare i loro desideri perché impareremo, man mano, a conoscerli.

Questo mi ricorda che devo assolutamente parlarti del prossimo punto!

Personalizzazione della comunicazione 

personalizzare la comunicazione nell'email marketing per ecommerce

È vero, ti ho detto che l’email marketing per gli ecommerce può essere una procedura completamente automatizzata, ma questo non vuol dire che le email non debbano essere personalizzate.

Ti stai chiedendo cosa vorrà mai dire “personalizzazione”?

Tranquillo, anche in questo caso le cose sono molto semplici: ti basterà chiamare la persona per nome ed il gioco è fatto.

Basta davvero così poco?

Beh, ovviamente no. 

Sicuramente sarebbe meglio se scrivessi tu l’email inserendo tutti gli elementi di personalizzazione relativi a quella persona, ma come dicevamo prima, è quasi impossibile se la propria lista-contatti è sconfinata.

Vedrai che, anche solo chiamare la persona per nome, ti permetterà di aumentare l’open-rate (ovvero il tasso di apertura) delle tue email!

Come farlo?

Semplicissimo: gli strumenti di cui ti ho parlato prima presentano questa opzione, basterà prendere il nome della persona direttamente dalla sua email.

Ovviamente medita sempre bene prima di farlo: se la maggior parte degli indirizzi email che hai sono di aziende e non di singoli individui, non sarebbe il caso di chiamare un utente con il nome della sua azienda, quindi dovrai fare a meno di questa opzione.

Un’altra cosa che potresti fare per rendere l’esperienza dei tuoi utenti ancora più unica è quella di rendere le tue email mobile-friendly.

Non spaventarti, con quel termine si intende l’ottimizzazione per smartphone e tablet, quindi fai in modo che possano aprirsi e leggersi bene da tutti i dispositivi, e non soltanto da computer!

Promozioni, sconti, festività, occasioni speciali

annunciare sconti e promozioni tramite email marketing per ecommerce

Fare email marketing per il tuo ecommerce al momento giusto è probabilmente una delle cose più importanti da tenere a mente.

Di solito si dice che il tempismo è tutto, anche in questo caso si applica questo concetto.

Tantissimi ecommerce riescono ad aumentare esponenzialmente le loro vendite proprio durante festività e occasioni speciali, ma perché secondo te?

Semplicemente perché ci troviamo vicino Pasqua allora tutti decidono di andare a comprare qualcosa da quello specifico ecommerce?

Sbagliato.

Durante questi periodi la concorrenza è spietata, tutti fanno sconti assurdi, propongono offerte imperdibili. 

Quindi, domandiamoci: perché un utente decide di acquistare da un negozio online piuttosto che un altro?

Anche qui, i motivi sono tanti e svariati e molto dipende dalla tipologia di:

  • Offerte proposte
  • Sconti fatti
  • Prodotti disponibili

Ma un altro fattore molto importante risiede nella capacità di attirare l’attenzione dell’utente, ricordandogli che noi ci siamo, siamo disponibili e possiamo accontentare le sue richieste.

Come farlo?

Ancora una volta la risposta è: attraverso una strategia di email marketing per il tuo ecommerce.

Perciò tieniti sempre pronto durante queste occasioni, perché se non vorrai essere solo uno dei tanti negozi online, dovrai stupire i tuoi clienti e, in questo caso, la personalizzazione potrà davvero tornarti utile!

Eccoti una piccola idea: sarebbe bellissimo se tu potessi fare un’offerta pensata apposta per l’utente durante il giorno del suo compleanno.

Ti basterà semplicemente impostare un’email standard, con un codice sconto da poter utilizzare in quello stesso giorno e dire al programma di automazione che utilizzi di mandare un’email ad ogni tuo contatto durante il giorno del proprio compleanno.

Vedrai che i tuoi clienti ne saranno entusiasti, sarà come un piccolo regalo da parte tua!

consigli per email marketing ecommerce

Siamo quasi giunti alla fine di questo articolo, ma prima di lasciarti voglio consigliarti altre 5 veloci tecniche da utilizzare:

  1. Dai il benvenuto ai tuoi nuovi utenti: quando un utente si iscrive alla tua newsletter, accoglilo nel migliore dei modi e cerca di trasformarlo quanto prima in un cliente. Per esempio, potresti offrirgli uno sconto sul primo acquisto;
  2. Presentati a dovere: non è detto che gli utenti iscritti ti conoscano al 100%, per questo ti consiglio di mandare un’email in cui presenti il tuo brand, la sua missione, la tua politica di resi e rimborsi (link) e tutto ciò che offri (prodotti, servizi e benefici vari);
  3. Consiglia degli acquisti: in questo caso potrai consigliare ai tuoi clienti dei prodotti simili a quelli che hanno già acquistato o, ancora, potrai consigliare ai tuoi utenti (che ancora devono convertire) dei prodotti simili a quelli che hanno visualizzato;
  4. Fai offerte lampo: se vedi che un utente visualizza spesso un articolo o, ancora, che è interessato ad una specifica categoria di prodotti da te offerta, proponigli un’offerta lampo per poter acquistare qualcosa in quell’ambito. In questo modo, accrescerai le possibilità di vendita;
  5. Cura la scrittura delle tue email: non importa quanti sconti e offerte farai, se le tue email non saranno scritte bene ti giocherai un sacco di possibilità allettanti. Per questo, ti consiglio di informarti bene sul copywriting per ecommerce e sulle grandi opportunità che ti offre.

Bene, ora sai proprio tutto ciò che ti occorre per iniziare a fare email marketing per il tuo ecommerce da oggi stesso.

Cosa stai aspettando?

Hai già un e-commerce? Metti subito in pratica questi consigli e vedrai che le tue vendite aumenteranno rapidamente!

Se, invece, stai ancora pensando a come costruire il tuo e-commerce e vuoi essere certo di avere tutti gli elementi giusti per il successo prova gratuitamente Vidra.

Cerca sempre di rimanere aggiornato sulle strategie e le ultime tendenze dell'e-commerce, le cose cambiano davvero troppo in fretta. 

Prova Vidra e vedrai la differenza.

Registrati subito o contattaci