Contatta un nostro esperto +39 015 914 0000

Gestire un ecommerce: 10 errori da non fare

Simone Velocci 11 marzo 2021

Il settore della vendita online è uno dei terreni più floridi per l'avvio di una nuova attività imprenditoriale, ma gestire un ecommerce richiedere pazienza, esperienza e costanza.

Spesso però, chi apre un negozio online si aspetta vendite immediate e facili guadagni, rimanendo poi deluso dalla realtà dei fatti.

Per raggiungere simili obiettivi bisogna gestire l’ecommerce come un vero e proprio negozio, quindi lavorando anche sul marketing e su tutti gli aspetti legati al settore della vendita online.

Se stai pensando di aprire il tuo primo negozio online, oppure l’hai aperto da poco e non sai bene cosa aspettarti, questo è l’articolo che fa per te!

Ecco i 10 errori più comuni commessi nella gestione di un ecommerce e come evitarli.

Perché decidere di avviare un ecommerce?

Solo nel 2019 il settore ecommerce in Italia ha avuto una crescita del 17% rispetto all’anno precedente raggiungendo circa 50 miliardi di fatturato.

Nel 2020 è stato battuto qualsiasi record precedente in termini di crescita e le previsioni future annunciano un andamento positivo e crescente.

Ecco il motivo per cui tante aziende italiane hanno deciso di aprire un ecommerce per espandere la vendita dei prodotti nel mercato online parallelamente al punto di vendita fisico.

Gestire un ecommerce potrebbe sembrare un’attività non troppo difficile: spesso leggiamo online articoli di imprenditori che hanno avuto guadagni immediati grazie all’apertura di un negozio online.

Chi avvia un ecommerce per la prima volta dovrebbe sapere che gestire questo tipo di attività richiede impegno e pazienza, nessuno diventa ricco da un momento all’altro.

In questo articolo abbiamo raccolto 10 errori che devi evitare nella gestione di un ecommerce, ti aiuteranno a costruire un business funzionante e remunerativo.

1. Non basta aprire un ecommerce per vendere

gestire ecommerce per vendere online

L’errore più grave che viene commesso da chi apre un ecommerce per la prima volta è quello di pensare che per vendere online basti avviare un ecommerce, caricare i prodotti e aspettare di ricevere i primi ordini.

Nulla di più sbagliato.

Aprire un negozio online è soltanto il primo passo di un percorso che ti porterà ad esplorare tutto ciò che fa parte del mondo del commercio online:

  • Strategie di digital marketing, promozione e comunicazione online (es. email marketing);
  • Web design per il sito ecommerce;
  • Automazioni (es. chatbot per l’assistenza clienti);
  • Vendita e comunicazione sui social media;
  • Ottimizzazione per i motori di ricerca (o SEO);
  • Analisi dei competitor, dei trend di mercato e del cliente ideale.

Tutto questo non deve scoraggiarti dall’avviare la tua attività di vendita online, serve a farti avere gli strumenti e le conoscenze necessarie per gestire un ecommerce senza commettere errori.

2. Non avere una strategia di marketing

Quando parliamo di strategie di marketing per ecommerce ci riferiamo all’insieme di tecniche per la promozione attraverso i canali digitali (internet, social media, ecc.) del negozio e dei rispettivi prodotti o servizi messi in vendita.

Non avere una strategie di marketing significa avventurarsi in un bosco senza una mappa dove abbiamo tracciato il percorso da seguire.

In un articolo del blog abbiamo raccolto 4 strategie per la crescita di un ecommerce, perfette per chi ancora non ha esperienza nel campo della vendita online.

3. Non conoscere il proprio cliente ideale

gestire ecommerce cosa è buyer persona

Conoscere il proprio cliente ideale significa definire la buyer persona, ovvero il profilo del cliente interessato ai prodotti venduti nel proprio ecommerce.

Individuare il target cliente è utile per scegliere:

  • le strategie di marketing più adatte;
  • il tone of voice da utilizzare per la comunicazione online;
  • le piattaforme dove si hanno maggiori possibilità di raggiungere clienti potenzialmente interessati (Google, Instagram, Facebook, ecc.).

I tuoi sforzi saranno concentrati per la soddisfazione del cliente ideale ed eviterai qualsiasi spreco di tempo e denaro.

4. Scegliere una piattaforma non adatta al proprio business

gestire ecommerce piattaforma per il sito web

La creazione del sito ecommerce è un passo fondamentale per l’avvio della tua attività.

Creare un sito web da zero è la soluzione più impegnativa e dispendiosa, l'alternativa migliore è scegliere una piattaforma online per creare e personalizzare un ecommerce in pochi minuti.

Scegli con attenzione la piattaforma a cui affidarti.

Ecco i fattori da considerare:

  • dimensione del business: sei un piccolo imprenditore oppure hai un ecommerce già avviato?
  • numero di prodotti del catalogo;
  • personalizzazione del sito web;
  • sito web ottimizzato per dispositivi mobili;
  • gestione delle spedizioni: Vidra permette di spedire facilmente (senza contratti) e al miglior prezzo grazie ad accordi presi con i corrieri;
  • metodi di pagamento disponibili;
  • qualità del servizio di assistenza.

In base a questi criteri potrai scegliere la piattaforma che offre il servizio su misura per avviare la tua attività.

Scopri i piani di Vidra e avvia la prova gratuita per provare tutti i servizi che offriamo.

5. Aspettarsi guadagni immediati

Spesso chi apre un ecommerce crede che le vendite del suo negozio aumenteranno vertiginosamente in un attimo.

Aspettarsi guadagni immediati è uno degli errori più frequenti.

L’ecommerce non è una pentola d’oro, bisogna considerarlo al pari di un normale negozio fisico.

Per generare vendite nel punto di vendita fisico bisogna promuovere il negozio, allestire una bella vetrina e assistere i clienti durante l’acquisto.

Allo stesso modo dovrai gestire l’ecommerce mettendo in atto le giuste strategie di marketing per generare vendite, creare una vetrina interessante nel sito web e offrire assistenza online al cliente.

6.  Non curare l’aspetto del sito ecommerce

consigli ecommerce web design e aspetto del sito web

Il sito ecommerce è la tua vetrina online, per questo è importante averne cura aggiornandola costantemente.

Oltre all’aspetto del sito web, è bene migliorare la qualità di altri importanti elementi come le foto dei prodotti e aggiungere le pagina “Contatti” e “Chi siamo” dove segnalare rispettivamente i recapiti per ricevere assistenza e dove raccontare la storia e i valori della tua attività.

Ecco alcuni articoli del nostro blog che ti consigliamo di leggere per migliorare la qualità del sito web:

7. Perdere tempo in attività non necessarie

consigli ecommerce gestione del tempo e delle attività

Il tempo è una risorsa preziosa e non deve essere sprecata.

Un errore che potrebbe mettere a rischio la gestione di un ecommerce è quello di spendere il proprio tempo per attività non necessarie e che potrebbero essere delegate, magari a qualcuno più esperto e specializzato.

Dividi le attività relative al tuo ecommerce in primarie e secondarie, concentrati su una strategia alla volta e impara a delegare i compiti più specifici alle persone qualificate.

Ecco a te 5 consigli per gestire al meglio il proprio tempo.

8. Non avere una propria identità

Spesso chi inizia a vendere online in modalità dropshipping crede che vendere tanti prodotti di genere diverso aiuterà ad aumentare le vendite.

Sbagliato, questa pratica non ti permette di costruire un’identità online.

Concentrati su una categoria di prodotti e aspira a diventare un punto di riferimento online per quella determinata categoria.

Se il tuo ecommerce è specializzato nella vendita di articoli sportivi, quando qualcuno avrà bisogno di acquistare una scarpa sportiva o una tuta per l’allenamento, si rivolgerà al tuo negozio online.

9. Non sfruttare le opportunità dei social media

ecommerce vendere sui social media Instagram e WhatsApp

Uno dei migliori consigli per ecommerce è quello di sfruttare al massimo le opportunità dei social media.

Il social commerce è un fenomeno in continua crescita: molti consumatori preferiscono trovare nuovi prodotti sfogliando la homepage di Facebook e Instagram e acquistare direttamente sulle piattaforme social.

Leggi le nostre guide per iniziare a vendere sui social media:

10. Non chiedere il feedback del cliente

Spesso capita che i venditori, sia online che non, diano poca importanza al giudizio del cliente.

Al contrario, bisogna ascoltare con attenzione le richieste e le osservazione delle persone che acquistano i prodotti e li provano in prima persona.

Chiedere il feedback del cliente è una fase fondamentale per il percorso di crescita di un ecommerce: ti permette di capire cosa non va nel sito web o nella pagina del pagamento, oppure se la qualità del prodotto che vendi non corrisponde alle aspettative del cliente.

Il feedback del cliente misura lo stato di salute del tuo business: recensioni positive indicano che stai andando nella direzione giusta per portare il tuo negozio al successo.

Preparati ad avviare il tuo ecommerce per vendere online ed evita di commettere questi 10 errori per raggiungere risultati incredibili.

Non dimenticare di iscriverti alla newsletter di Vidra per ricevere aggiornamenti sulle nuove strategie di marketing, i trend da seguire e le ultime novità del settore ecommerce.

Porta online il tuo negozio
in modo semplice, veloce e sicuro

Vidra