Contatta un nostro esperto +39 015 914 0000

Guida SEO per eCommerce: aumentare la visibilità online

Simone Velocci 30 luglio 2020

L’obiettivo di qualsiasi commerciante che vende online è di avere una buona quantità di traffico sul sito ecommerce, perchè più visitatori vuol dire più possibilità di vendita e guadagno.

In questo articolo ti mostriamo come scalare il ranking dei motori di ricerca (come Google, Bing e Yahoo) per apparire tra i primi risultati delle ricerche dei potenziali clienti.

Ti stai chiedendo come puoi fare tutto questo? E a che prezzo?

Devi ottimizzare la SEO del tuo ecommerce!

Segui la nostra guida ed inizia a conoscere le basi della SEO per migliorare ed attirare traffico di utenti nel tuo negozio online.

ll costo? Soltanto qualche minuto del tuo tempo per dedicarti alla lettura del nostro articolo.

Cos’è la SEO e come funziona?

seo cos'è e come funziona

SEO è un acronimo inglese che sta per Search Engine Optimization, tradotto letteralmente come "ottimizzazione per i motori di ricerca".

Si riferisce a tutte le tecniche e strategie per aumentare la visibilità di un sito web migliorandone la posizione nelle classifiche dei motori di ricerca, per apparire nei primi risultati non a pagamento, detti risultati organici.

Le tecniche per mettere in pratica l'ottimizzazione di un sito web interessano diversi aspetti del sito: ottimizzazione della struttura del sito, del codice HTML, dei contenuti (title, metadescription, alt tag delle immagini,...), delle keywords, gestione dei link in entrata e in uscita.

In questo articolo abbiamo raccolto alcune semplici strategie da applicare al sito ecommerce per apparire tra i primi risultati organici (non a pagamento) di ricerca.

In particolare ti mostrerò come migliorare la ricerca delle parole chiave (keyword) e la struttura della pagine del tuo negozio online.

Prima di passare alle strategie SEO per il tuo ecommerce, vediamo brevemente come funziona un motore di ricerca e perché è importante conoscerlo.

Come funziona un motore di ricerca?

Ogni giorno facciamo decine di ricerche sui motori di ricerca, tra tutti Google è quello che utilizziamo maggiormente.

Ti sei mai chiesto come funziona Google? E quali sono i criteri di classificazione dei siti web?

Facciamo una ricerca insieme per trovare una risposta a queste domande.

Cerchiamo su Google “maglietta uomo” e vediamo la pagina dei risultati che ci viene restituita.

esempio serp google

La pagina dei risultati di ricerca si chiama SERP (Search Engine Results Page).

Analizziamola e scopriamo come funziona il motore di ricerca a cui ci affidiamo ogni giorno per le nostre domande!

motore di ricerca risultati organici

Partendo dall’alto Google ci mostra una sezione con i risultati sponsorizzati di Google Shopping (evidenziate in rosso).

I risultati evidenziati in verde e mercati con la dicitura “annuncio” accanto al link sono gli annunci a pagamento sponsorizzati tramite una campagna su Google Ads.

motore di ricerca risultati a pagamento

In blu invece puoi vedere il primo risultato di ricerca organico, quindi non a pagamento.

Il primo risultato organico è quello che, in base all’algoritmo di indicizzazione del motore di ricerca, risponde correttamente alla ricerca che hai effettuato.

Google per ogni ricerca trova migliaia di risultati che vengono classificati in tante pagine, ma quella più importante è la prima pagina.

Una buona strategia SEO punta a far indicizzare il tuo sito tra i primi dieci risultati di ricerca organica, che si trovano appunto nella prima pagina di risultati mostrata da Google.

motore di ricerca pagine google

Uno studio ha mostrato che solo il 4,8% degli utenti visualizza la seconda pagina di Google, la terza solo l’1,1%. E più il numero di pagine aumenta, più diminuisce la percentuale del traffico di utenti.

Quindi, se vuoi posizionare il tuo sito nella prima pagina di Google devi applicare la SEO al tuo negozio online, e migliorare la sua posizione nel ranking dell’algoritmo di Google.

Continua a leggere e scopri tre semplici strategie SEO per il tuo negozio online.

Ricerca delle parole chiave

L’ottimizzazione lato SEO del tuo ecommerce inizia dalla ricerca delle parole chiave.

A cosa servono?

Individuare i termini di ricerca utilizzati dagli utenti per cercare su Google ciò di cui hanno bisogno ti permetterà di essere classificato in modo migliore, quindi di avere più possibilità di apparire tra i primi risultati organici.

Quali keyword utilizzare?

Per il tuo ecommerce dovrai utilizzare delle parole chiave commerciali, ovvero i termini di ricerca con cui i potenziali clienti cercano su Google i prodotti che vogliono acquistare online.

Suggerimenti di Amazon

Inizia la ricerca delle parole chiave per il tuo ecommerce analizzando un tuo diretto competitor, cioè Amazon.

Nella barra di ricerca di Amazon cerca una parola chiave e prendi nota di tutti i suggerimenti correlati a quella parola che ti vengono forniti.

Se ad esempio scrivi “t shirt” ecco i suggerimenti che Amazon ti fornisce per completare la frase e rendere la tua ricerca più specifica.

ricerca parole chiave seo suggerimenti amazon

Inoltre Amazon ti mostra suggerimenti con le parole chiave da utilizzare per il nome delle categorie e sottocategorie in cui classificare i prodotti del vostro negozio online.

Nell’esempio puoi vedere come suggerimenti per le categorie “Abbigliamento” e “Sport e Tempo Libero.”

Vidra Consiglia 💡: puoi seguire questo stesso schema per cercare le parole chiave su Google, ma ti consiglio di utilizzare Amazon in quanto essendo un ecommerce ti fornisce dei suggerimenti strettamente collegati al campo dell’acquisto.

Google potrebbe fornirti delle parole chiave informative, quindi utilizzate dagli utenti per avere informazioni sulle funzione di un prodotto piuttosto che per completare un acquisto.

Tool online gratuiti per la ricerca delle parole chiave

Online si possono trovare diversi tool per potenziare la ricerca delle parole per il tuo ecommerce, tra questi il migliore è sicuramente Ubersuggest.

Grazie a questo strumento potrai analizzare le tue parole chiave a 360 gradi, in più potrai avere tutti i suggerimenti e le idee corrispondenti alla parole chiave che hai cercato.

ricerca parole chiave seo ubersuggest

Il tool compie un’analisi della parola chiave molto approfondita attraverso alcuni valori, che sono:

  • Volume di Ricerca: indica il numero di volte che la keyword è stata cercata sui motori di ricerca nell’arco di tempo di un mese;
  • SEO Difficulty: un fattore molto importante! È un valore che misura da 0 a 100 la concorrenza stimata per la keyword. Più è elevato il valore più sarà difficile il posizionamento tra i primi risultati organici;
  • Paid Difficulty e CPC: questi ultimi valori non sono rilevanti per il tuo obiettivo perché sono rivolti alle keyword utilizzate negli annunci a pagamento.

Il primo valore misura la concorrenza stimata per i risultati a pagamento, il secondo invece mostra il costo medio per mostrare il tuo sito nella sezione degli annunci tra i risultati di ricerca Google.

La parola chiave giusta deve avere un elevato volume di ricerca e una bassa concorrenza (SEO Difficulty).

L’unica limitazione di questo strumento è che potrai fare una ricerca di tre parole chiave al giorno, oppure puoi scegliere di acquistare un abbonamento mensile per effettuare ricerche senza limiti.

Un altro ottimo tool per portare a termine questa ricerca è Answer the Public che ti mostra tutti i suggerimenti e le frasi con cui viene cercata una parola chiave all’interno dei motori di ricerca, ma dovrai fare a meno delle metriche per valutare la concorrenza della keyword.

Ottimizzazione delle pagine web

ottimizzazione pagine web ecommerce

L’algoritmo dei motori di ricerca che definisce la classificazione delle pagine web valuta alcuni particolari parametri, quindi è bene che tu sappia quali siano e come migliorarli per non essere declassato nei risultati di ricerca organici.

Ottimizzazione titolo e metadescription

  • Mantieni i titoli delle pagine entro i 60 caratteri, perchè nella SERP Google mostra soltanto i primi 50-60 caratteri.
    Quindi, mantieni i titoli delle pagine del tuo ecommerce entro questi valori per evitare che vengano troncati nella visualizzazione.

    Ricordati di inserire le parole chiave all’interno del titolo e posizionale tra i primi caratteri per aumentare le possibilità di essere indicizzato.

    Vidra consiglia💡: Piuttosto che utilizzare frasi intere, struttura i titoli di pagina come quelli delle inserzioni, quindi utilizza caratteri come parentesi o trattini per mettere in evidenza le informazioni chiave.
  • I titoli delle pagine devono essere comprensibili e incisivi per catturare l’attenzione del potenziale cliente al primo sguardo.

    Inserisci le parole chiave principali all’interno dei titoli e delle metadescription.

    Oltre a guadagnare un buon posizionamento sui motori di ricerca questa strategia SEO ti permetterà di convincere gli utenti a cliccare sulle tue pagine invece che su quelle della concorrenza.
  • Scrivi delle metadescription accattivanti, entro i 155 caratteri: come per il titolo, anche per le metadescription c’è un limite di caratteri per la visualizzazione nella SERP.

    In questo caso Google non ha dato un numero di preciso di caratteri oltre i quali le parole vengono troncate, ma uno studio di Moz (servizio specializzato nell’ottimizzazione SEO) ha rilevato che Google taglia le metadescription oltre i 155-160 caratteri, quindi inserisci i concetti principali e le parole chiave entro questi valori.

Cosa è la metadescription?

La meta description è il testo che appare sotto il titolo di una pagina, nei risultati di ricerca. Per aumentare le tue possibilità di apparire tra i primi risultati organici dei motori di ricerca, scrivi nella metadescription un testo in grado di riassumere il contenuto della pagina in pochi caratteri, inoltre deve essere anche persuasivo e accattivante così da spingere l'utente a cliccare.

Per modificare la metadescription del tuo ecommerce creato con Vidra dalla dashboard del tuo account clicca su Negozio, poi Pagine e seleziona l’icona della matita per modificare la pagina che hai scelto di ottimizzare.

Nella sezione Ottimizzazione SEO spunta la casella “Personalizza URL e metatag” e completa i campi con i criteri di cui hai appena letto.

metadescription cos'è

Inoltre, Vidra ti mostra in anteprima come viene visualizzato il link della tua pagina nei risultati organici dei motori di ricerca!

  • Inserisci le parole chiave anche nell'URL delle pagine.
    Anche l'URL (indirizzo web) delle vostre pagine viene preso in considerazione da Google per indicizzare i siti web.

    Crea URL brevi ma in grado di riassumere il contenuto della pagina a cui è collegato inserendo le parole chiave che hai selezionato.

    Con Vidra puoi modificare l’URL di ogni pagina del tuo sito seguendo lo stesso procedimento che ti abbiamo mostrato prima per modificare titolo e metadescription delle pagine del tuo ecommerce.
  • Assegna alle tue immagini un nome file descrittivo.
    Per migliorare il posizionamento del tuo ecommerce devi pensare non solo ad ottimizzare titolo e url della pagine, ma anche le immagini.

    Evita di dare nomi come  “123-456789.jpg” alle immagini che carichi nel tuo ecommerce, piuttosto rinomina i file immagini utilizzando dei nomi descrittivi come “tshirt-uomo”.

    Non ci crederai, ma Google guarda anche questo piccolo aspetto per valutare la posizione e l’affidabilità del tuo sito.

Conclusione

Con questi consigli potrai iniziare a costruire la tua strategia SEO, mettili subito in pratica nel tuo ecommerce e fatti trovare dai clienti che vogliono fare acquisti online.

Leggi anche:

Porta online il tuo negozio
in modo semplice, veloce e sicuro

Vidra