🇮🇹(COVID19) Vidra aderisce all'iniziativa Solidarietà Digitale del Ministero dell'Innovazione - Abbonamento gratuito per 3 mesi

Target clienti: 8 modi per definire il proprio cliente ideale

Claudia Dagnello23 aprile 2020

Vuoi definire i tuoi clienti target di riferimento, ma non sai neanche come iniziare?

Ti capisco, non è sicuramente la cosa più semplice, specie se da questa analisi dipende il tuo intero business.

Proprio per questo dovresti prenderti qualche minuto libero per leggere questo articolo con calma e capire esattamente come definire il tuo cliente ideale in pochi passi.

Ci sei? Iniziamo!

Cosa sono i clienti target

cosa sono i clienti target

Prima di iniziare a parlare degli 8 modi per definire il tuo cliente ideale, mi sembra giusto fare un po’ di chiarezza e capire bene cosa sono i clienti target di cui tanto stiamo parlando.

Bene, questo tipo di clienti non sono altro che le persone che, con più probabilità, comprerebbero qualcosa da te.

Hai capito bene.

Sono quegli utenti che condividono la tua visione delle cose, la tua missione, i tuoi principi ed il tuo sistema di credenze.

Tu potrai rivederti in loro e loro potranno rivedersi in te.

Non ci sarà concorrenza, perché se un cliente decide che tu fai al caso suo, neanche inizierà a guardarsi attorno. La scelta sei solo ed unicamente tu.

Hanno l’età giusta e gli interessi giusti per ciò che offri e, se hai anche una sede fisica, sono proprio quelli più vicini a te.

Questi sono i tuoi clienti ideali.

Tutto chiaro per ora?

Ottimo. Detto questo, iniziamo subito a sviscerare gli 8 step che dovrai percorrere per arrivare alla definizione completa dei tuoi clienti target!

1. Identifica il tuo target di riferimento

identificare target di riferimento clienti

Sembra una cosa scontata? Non lo è poi così tanto.

Molti imprenditori iniziano un business, sperando semplicemente che qualcuno si interessi a loro e che facciano un acquisto, senza neanche sapere effettivamente a chi stanno puntando e, soprattutto, a chi stanno parlando.

Esatto, perché è proprio in base al nostro pubblico che dobbiamo modulare il messaggio che vogliamo trasmettere.

Pensaci bene: se stiamo parlando a dei clienti 50enni, non potremo certo dire le stesse cose a dei clienti 18enni. Non credi?

Questo perché sono due generazioni che hanno bisogni, necessità e priorità completamente diverse e noi dobbiamo prenderne atto.

Infatti, sarà proprio conoscendo i punti di forza e di debolezza dei nostri clienti target che potremo mettere in atto una comunicazione empatica.

Se pensi che questo sia di poco rilievo, ti sbagli di grosso. Più volte abbiamo ripetuto quanto un buon Copywriting per Ecommerce possa realmente aumentare i guadagni in maniera esponenziale!

Tornando a noi, ecco cosa dovrai fare: identifica il tuo target di riferimento tenendo in considerazione tutte le aree che possono definirlo.

Ecco qualche dato che dovrai analizzare:

  • Dati demografici: in questo caso parliamo di età, genere, reddito, stato civile, occupazione, settore di riferimento, istruzione, ecc.;
  • Posizione geografica: se hai una sede fisica dovrai considerare prevalentemente le persone della tua città e di località limitrofe, se invece hai un ecommerce dovrai scegliere il paese nel quale vuoi affacciarti;
  • Dati psicografici: con questi ci riferiamo agli interessi, le attività svolte, hobby e possibili atteggiamenti e opinioni che potrebbero condizionare in qualche modo l’acquisto.

2. Osserva la Concorrenza per definire i Clienti Target

osservare concorrenza per definire target clienti

Forse ti sembrerà strano, ma guardare quello che fa la concorrenza potrà esserti molto utile per definire i tuoi clienti target.

Banalmente, potrai analizzare tutto ciò che fanno i tuoi concorrenti sui social network, sui loro siti web, varie manifestazioni o eventi organizzati e stare sempre attento alle persone che li seguono.

Per i Social è molto semplice: basta andare a vedere quali followers hanno sulle loro pagine, i vari “mi piace” e commenti che vengono fatti.

Vedrai che ti tornerà molto utile!

Per gli eventi, invece, potresti addirittura pensare di partecipare ad uno di questi, così da parlare con la gente lì presente e capire esattamente quali bisogni e necessità hanno e in che modo potresti soddisfarli tu.

Non si tratta di “rubare” i clienti ad altri, bensì di sfruttare queste occasioni utilizzando un occhio analitico ed un elevato senso critico, per capire esattamente come potresti muoverti a differenza loro.

Perché, ricorda sempre una cosa: copiare non giova a nessuno, né a te né ai tuoi concorrenti.

Analizzare ciò che fanno, trarne il meglio e risolvere il peggio, distinguendoti allo stesso tempo, sarà il modo migliore per definire e attirare i tuoi clienti ideali!

3. Consulta fonti autorevoli per identificare il tuo target di riferimento

identificare target di riferimento da fonti autorevoli

Ci avevi già pensato?

Internet ci mette a disposizione una marea di dati che possiamo analizzare gratuitamente per aiutarci a definire i nostri clienti target.

Grazie a questi, infatti, potrai andare ad osservare tutte quelle categorie di cui ti parlavo prima e che coinvolgono:

  • Dati Demografici
  • Dati Psicografici
  • Posizione Geografica

E tanto altro!

È molto importante che le fonti consultate siano valide, autorevoli e aggiornate.

Per questo, ti consiglio già qualcosa da poter spulciare sin da subito:

4. Analizza i Trends di Mercato per capire chi sono i tuoi clienti target

Analizzati i dati statistici, arriva il momento di analizzare anche i trends di mercato.

Capire cosa sta andando meglio o peggio, quale argomento è il più ricercato, in quali date o periodo storico, insomma tutto ciò che ti occorre sapere per capire se stai andando verso la direzione giusta, o meno.

Una soluzione molto semplice è Google Trends, uno strumento fornito direttamente da Google, che permette di conoscere la frequenza di ricerca sui motori di ricerca del web di una determinata parola o frase.

google trends per identificare clienti target

Questo è un piccolo esempio di ciò che puoi fare: io ho cercato la parola “ecommerce” e Google Trends mi ha mostrato l’andamento dell’interesse delle persone nel tempo.

Attualmente questo argomento sembra essere in crescita, ma possiamo vedere anche l’andamento precedente, confrontarlo con altri termini di ricerca o, addirittura, analizzare l’interesse per regione.

Insomma, uno strumento utilissimo che ti consiglio assolutamente di sfruttare per definire il tuo cliente target!

5. Analizza i Social Media per scoprire i tuoi clienti target 

social media per identificare target clienti

Ad oggi, i Social Media sono una risorsa inestimabile ed infinita di dati utili per qualsiasi scopo o evenienza.

La quantità di persone iscritte ai principali Social è strabiliante e tra quelli potrebbero proprio esserci i tuoi clienti in target!

Ma come riuscire a capire chi sono?

È molto semplice, basta procedere per step:

  1. Analizza le tue pagine social: avrai sicuramente un profilo Instagram o Facebook (se non sei sui social non sei da nessuna parte). 

    Bene, sfruttalo per capire esattamente chi ti segue, chi mette “mi piace” ai post che pubblichi, chi visualizza le tue storie, chi commenta le tue foto e tutto quello che ne puoi ricavare!
    In un articolo abbiamo parlato di come creare un profilo Instagram per Ecommerce, sfruttando questo social anche per analizzare dati interni grazie alle funzionalità offerte da un business account.
    Un altro strumento molto valido per analizzare il proprio pubblico sui social è Audience Insights di Facebook, dacci un’occhiata!
  2. Analizza i social dei tuoi competitor: come abbiamo già detto nel paragrafo inerente all’osservazione della propria concorrenza, tenere conto anche dei profili social dei tuoi concorrenti potrà sicuramente agevolarti!

    Inizia a seguirli, a capire come si comportano, come si approcciano ai loro clienti e, soprattutto, comprendi bene chi sono questi utenti, cosa vogliono e perché preferiscono il tuo competitor a te.
    Insomma, cosa non stai offrendo a differenza loro?

6. Sondaggi e Questionari per definire il cliente ideale

sondaggi per identificare cliente ideale

Un altro metodo molto valido per definire il tuo cliente ideale è proprio quello di creare sondaggi e questionari.

Fidati: non c’è modo migliore di capire cosa vogliono i tuoi clienti se non quello di chiederlo direttamente a loro.

Creare contenuti di questo tipo non è per nulla complicato, puoi usare ad esempio Typeform: uno strumento molto valido che ti permette di creare dei form che i tuoi clienti dovranno semplicemente compilare fornendo le informazioni che tu chiederai.

Ti faccio un esempio: potresti creare un sondaggio in cui parli di uno dei tuoi prodotti e chiedi chi sarebbe interessato ad acquistarlo a quel determinato prezzo.

Condividendo poi il questionario tramite email, social media, sito web o ecommerce potrai vedere esattamente chi ha deciso di rispondere alle tue domande e, quindi, chi ha mostrato interesse per il tuo brand ed i tuoi prodotti.

Bene, quelli sono proprio i tuoi clienti ideali.

Non dimenticarti di lasciare dei campi per poter inserire anche sesso, età, posizione geografica e qualsiasi altro dato demografico ti possa essere utile per definire al meglio il tuo target di riferimento.

7. Email Marketing per trovare i clienti ideali per te

email marketing per trovare clienti ideali

Ti sembrerà strano, ma anche l'email marketing potrà esserti utile per definire i tuoi clienti target.

È molto più semplice di come sembra: quello che dovrai cercare di fare è creare una mailing list di persone altamente interessate ai tuoi prodotti.

Una mailing list è una lista di contatti (indirizzi email) che puoi sfruttare a tuo favore per fare anche attività di marketing diretto.

Abbiamo parlato di tutti questi argomenti in un articolo dedicato, puoi trovarlo qui.

Il discorso di fondo è molto simile a quello fatto per i sondaggi: pubblica un post, un’offerta, una pubblicità in cui promuovi un tuo prodotto, uno sconto o un omaggio particolare in cambio dell’indirizzo email dell’utente interessato.

Gli utenti in questione saranno proprio i tuoi clienti in target. 

Fantastico, vero?

Per accertarti che condividano la tua visione ed il tuo sistema di credenze puoi anche decidere di mandare una serie di email per “educarli”.

Quindi, potrai presentarti, introdurli al tuo mondo e fidati che chi sarà realmente interessato a quello che hai mostrato, rimarrà al tuo fianco.

Ed ecco fatto, abbiamo svelato la tipologia dei tuoi clienti ideali a cui dovrai puntare anche per il futuro!

Questo dato ti sarà utilissimo anche per le prossime campagne pubblicitarie, che potrai impostare al meglio sapendo esattamente a chi sarà rivolto quel particolare messaggio.

8. Pagina di destinazione per scoprire i tuoi clienti target

landing page per scoprire i clienti target

Parlando proprio di campagne pubblicitarie, potrai sfruttarle per rimandare gli utenti su delle pagine di destinazione in cui presenterai un tuo prodotto.

Ancora una volta, il discorso è simile a quello fatto per le email, solo che in questo caso non soltanto potrai chiedere agli utenti i loro indirizzi di posta elettronica, ma anche invitarli a pre-ordinare un articolo o ad ottenere informazioni aggiuntive.

Ad esempio, potrai proporre di scaricare un estratto del tuo prodotto, un e-book che contenga più dettagli a riguardo, un buono da utilizzare al momento del pagamento e così via.

Se non sai come impostare una pubblicità di successo, dovresti proprio leggere il nostro articolo su Facebook Ads per Eccomerce, uno strumento potentissimo in grado di farti ottenere molti più clienti.

Ovviamente, come scritto anche poco fa, analizzando la tipologia di persone che hanno mostrato interesse per ciò che offrivi, potrai finalmente tirare le somme e definire il tuo target di riferimento!

Bene, siamo arrivati alla fine di questa piccola guida all’identificazione dei propri utenti target.
Ti faccio i miei migliori complimenti perché adesso hai tutte le informazioni e le risorse che ti servono per iniziare a dare una svolta al tuo business.

Vedrai che applicando questi piccoli consigli attirerai più clienti (in target) e aumenterai le tue vendite!

Ti consiglio anche questo tool chiamato “Make My Persona” fornito direttamente da HubSpot che ti permette di creare un identikit della tua buyer persona, ovvero del tuo cliente ideale.

Un ottimo modo per mettere le idee in chiaro e passarle anche ai tuoi colleghi e dipendenti!

Se vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime novità inerenti a questi argomenti o, in generale, desideri sapere come aumentare le tue vendite online, iscriviti alla nostra newsletter!

Ti piacerebbe creare il tuo ecommerce, ma non sai da dove iniziare?

Ci pensiamo noi, prova gratuitamente Vidra e goditi l’esperienza di iniziare un business in pochi click! 

Prova Vidra e vedrai la differenza.

Registrati subito o contattaci